Tremore Neurogeno e Biodinamica

La forza del lavoro craniale è spesso incentrata nell’incontro con la Quiete.
C’è un paradosso, il corpo però spesso vuole muoversi e o contrarsi.
In uno spazio sicuro può avvenire un rilascio (tremore-contrazione-etc) che può completare schemi di azioni che, in passato, sono state contrastate.
Osservare e sperimentare il tremore terapeutico auto-indotto è enormemente utile nel comprendere come supportare movimenti nascosti e involontari nel lavoro craniale.
Con una maggiore confidenza nel permettere alle persone muoversi e scuotersi per cambiare gli schemi dei blocchi difensivi che si formano a cascata.
Straordinariamente c permette un più facile accesso alla Quiete.
Steve Haines. 
Autore di ‘Cranial Intelligence – A Practical Guide to Biodynamic Craniosacral Therapy’ and ‘Trauma Is Really Strange’  Leggi anche TRE (Trauma Releasing Exercises, “esercizi di rilascio del trauma”

 

In questo workshop teorico e pratico con il tremore neurogeno applicato ci concentreremo sui meccanismi neurologici alla base del dialogo tra corpo e sistema nervoso. Ci soffermeremo sui meccanismi che sono alla base del dolore cronico e della disregolazione emozionale.
Nella parte pratica faremo esperienza con diversi esercizi fisici per attivare il tremore neurogeno. Impareremo i principi di base per applicare questa tecnica in combinazione con le metodiche della biodinamica craniosacrale.

Queste alcune immagini dal corso che si è svolto a Norma, LT il 1-2 Luglio 2017 presso l’Hotel Villa del Cardinale dove è la nostra sede.

 

 

 

e un po’ di appunti

Chi fosse interessato a partecipare ad un prossimo corso sul Tremore Neurologico e la Biodinamica Craniosacrale usi il seguente modulo (le date sono previste nel 2018).

Craniosacrale,