La guarigione e il mondo naturale

cosmic breath

Nel 1996 James Jealuos rilasciava un’intervista alla rivista “Alternative Therapies”. E’ ancora oggi una fonte di inspirazione e di riflessione. 
La Salute nel paziente non può ammalarsi o morire. Non la puoi uccidere. E’ trascendente. Tutto ciò che dobbiamo fare è ascoltare, usare le nostre mani in modo abile, essere pazienti, avere il tempo e seguire la Salute. Poi le leggi naturali, non “forgiate dalle mani umane” ci riveleranno il nostro ruolo nel momento. L’intelletto resta sotto controllo. Non è affar mio capire come accade il processo di guarigione.” J.J.
Grazie a Gabriele L. che ci ha richiesto di reinserire questo articolo, che si era perso nei meandri dei servers.

C’è un motivo per cui le persone giungono dagli stati vicini per vedere Jim Jealous nella sua clinica in Vermont. E’ lo stesso motivo per cui gli studenti fanno la fila per seguire le sue lezioni e per cui l’Università del New England College di Medicina Osteopatica ha fondato una borsa di studio in suo nome – la borsa di studio James Jealous per bravura in Medicina Osteopatica.Il dottor Jealous ha dedicato la sua vita ad esplorare il mondo naturale nella sua forma più essenziale e fondamentale e sono questa conoscenza e l’abilità che ne consegue che lo rendono uno dei dottori osteopatici più ammirati nell’America di oggi. Il dottor Jealous si è laureato nel Kirksville College di Osteopatia e Chirurgia nel 1970 e ha conseguito con eccellenti risultati il diploma in medicina osteopatica e manipolativa. presso l’American Osteopathic Board. Pratica privatamente dal 1971, gestisce una clinica a Milton, nel Vermont ed è un insegnante clinico nell’università del New England College di Medicina Osteopatica. Il dottor Jealous, membro dell’Accademia Americana di Osteopatia, dell’Associazione Osteopatica Americana, dell’ Accademia Cranica, è stato presidente del Centro Osteopatico per bambini a Londra e il membro più importante della Sutherland Cranial Teaching Foundation. Alternative Therapies ha intervistato il dottor Jealous nella sua clinica a Milton, Vermont nell’autunno del 1996. 

Citazioni

Quando è stata concepita l’osteopatia conteneva sia una filosofia che una scienza. Agli osteopati fu chiesto di prendere
in considerazione l’anima, la morte, la trascendenza, e di usare solo le loro mani per curare. Il background in cui si svolge la vita ha pure un significato. Credo che qualsiasi tecnica di guarigione deve aiutare gli individui a trovare la strada verso una realtà più profonda rispetto ad un modello biomolecolare di salute.

Noi stiamo semplificando eccessivamente la tecnica e stiamo perdendo l’essenza di ciò in cui consiste la guarigione. L’olistica non consiste nell’utilizzare una varietà di “cure”, essa consiste invece nella capacità di vedere lo Spirito, l’Anima, il Corpo come un Tutto.

L’idea del Tutto, un’unità, il non-diviso, è estranea alla nostra cultura e sta lentamente scomparendo come una forma aborigena che viene considerata “primitiva” dall’intelletto.

Noi non dobbiamo concentrarci tanto sulla causa ed effetto quanto sulla priorità del Tutto che si muove in relazione al Grande Mistero. L’insegnamento richiede uno sforzo nella stessa direzione, una visione del Tutto individuale che si muove nelle nuove dimensioni della vita. Dobbiamo proteggere la percezione ecoricettiva che è il nostro naturale stato di essere. Pian piano si sta eliminando questo e di conseguenza le persone sono più ammalate del necessario. Noi siamo qui per liberare la gente dal bisogno routiniero di cure, al fine di non creare dipendenza.

Il nostro obiettivo è di imparare a conoscere le leggi naturali usando le abilità percettive che sviluppiamo durante la nostra formazione e tirocinio. Il nocciolo di questo lavoro è percettivo; il concetto derivò da un’ osservazione ripetuta fino a quando le leggi della natura non divennero più chiare. Noi impariamo a sentire il Tutto. Quando si incontra un paziente si vede il Tutto, un evento molto unico e raro nel nostro mondo moderno. … Questo è un evento contenuto soltanto nel momento in cui uno si trova dentro. Esso è extra-ordinario. I pazienti sono ben consapevoli che c’è un’attenzione di tipo diverso. Loro la commentano. Non è intellettuale o intuitiva. E’ aborigena, istintiva. Non si ha una conclusione immediata o una diagnosi – questo si avrà ben più avanti. Il momento viene riempito con lo sforzo di essere presenti con la Salute nel paziente e con la storia che si dispiega all’interno della propria risposta.

Noi non aspettiamo di sentire i sintomi bensì aspettiamo di sentire una priorità prestabilita messa in movimento dalla Salute nel paziente. …Ci sono molte leggi che operano nella guarigione di cui noi siamo completamente all’oscuro, e tuttavia esse entrano profondamente nel processo. La cosa interessante è che la nostra percezione può sentire l’intenzione delle leggi naturali, l’intenzione della Salute al lavoro, dove sono state stabilite delle priorità.

La mia idea di una medicina alternativa è una percezione alternativa del mondo, non solo della malattia. L’osteopatia è stata alternativa sin dal 1874. Noi siamo ancora qui. Secondo me, la medicina alternativa riguarda una visione differente della vita, una bellezza più profondamente informativa e riverente. Somministrare dell’olio dell’albero del té per un fungo alle unghie invece che un prodotto chimico potenzialmente tossico è un rimedio molto più naturale, ma non è ancora una visione alternativa della guarigione. Qualsiasi tipo di “forma mentis” che insegue la malattia per dominarla è solo parzialmente alternativa. Ciò che sostiene il Tutto nella sua connessione con la saggezza del mondo naturale è alternativo. Esso sostiene la Salute, il non-divisibile, la saggezza trascendente della vita, per prima cosa. Nella malattia ordinaria raramente viene richiesto di più. Circa l’80% di tutte le malattie comuni guariranno con questo approccio, se il paziente è in grado di lasciarlo funzionare (ad es. il tempo, la percezione) Altrimenti, è necessario un altro approccio allopatico più diretto.

 

 

leggi l’articolo in formato pdf    jealousguarigione(256 Kb)