Deprecated: woocommerce_params è deprecata dalla versione 3.0.0! Utilizzare al suo posto woocommerce_get_script_data. in /home3/qdcranio/public_html/wp-includes/functions.php on line 5088

Lavorare con i neonati, i bambini e gli adolescenti

Training in 4 seminari

Condotto da Matthew Appleton

Da Febbraio 2012 a Dicembre 2012  –  Arco di Trento, Kushi Ling

La scuola di In Flow offre un nuovo training per imparare a lavorare con i neonati, i bambini e gli adolescenti nell’ambito della Craniosacrale Biodinamica. Il corso è condotto da Matthew Appleton, psicoterapeuta e insegnante di Craniosacrale riconosciuto a livello internazionale per il lavoro con i bambini. In ogni seminario osserveremo direttamente il lavoro di Matthew con un bambino diverso, impareremo a riconoscere il suo linguaggio e ad accogliere la sua storia.

I neonati parlano una lingua poetica. Raccontano storie senza usare parole. Usano invece pianti, gemiti, gesti. A chi li sa ascoltare, i bambini raccontano i loro bisogni, ma anche, e soprattutto, il loro viaggio dal concepimento alla nascita. Raccontano delle difficili prove che hanno incontrato in quel cammino che li ha portati qui con noi, e delle cose che non sono riusciti a completare e che sono rimaste in sospeso. Ci dicono anche come sono stati accolti, come sono stati ascoltati. O non ascoltati.

Questo training insegna a comprendere questo linguaggio preverbale, a sintonizzarsi con il campo della famiglia, a dialogare con il bambino guardandolo nel suo contesto relazionale. Nei quattro seminari impareremo ad ascoltare i traumi vissuti nel periodo natale e prenatale, e a dare un contenimento empatico a queste storie.

In ogni seminario potremo assistere al lavoro di Matthew con un bambino e i suoi genitori, proprio per avere una esperienza diretta del lavoro. Queste sessioni aperte saranno riprese con una telecamera, in modo da poter rivedere quei micromovimenti che generano le storie.

Il training è organizzato in quattro moduli. Si rivolge, oltre agli operatori di Craniosacrale, anche ad ostetriche, doule, neonatologi, pediatri, infermieri e in generale a chi lavora con i bambini.

Matthew Appleton


Psicoteraputa corporeo (Core Process Psycotherapist),  operatore e insegnante di Craniosacrale presso l’Institute of Craniosacral Studies. Da lungo tempo lavora con i neonati, i bambini e gli adolescenti.  Autore di A Free-Range Childhood, volume tradotto in diverse lingue. E’ senior co-teacher dell’Institute of Pre and Perinatal Education negli Stati Uniti. E’ direttore del Conscious Embodiment Training, www.conscious-embodiment.co.uk

Modulo 1. Lavorare con il Family Field (Il campo relazionale della famiglia)

10-12 Febbraio 2012

Creare uno spazio sicuro e un senso di fiducia è fondamentale per andare in profondità  nel lavoro con i neonati e con i bambini.

Questo modulo si focalizza sul costruire la fiducia nel campo relazionale della famiglia

  • Supportare i bisogni dei genitori in modo empatico
  • Identificare la soglia di tolleranza all’interno del family field
  • Negoziare il permesso di lavorare con i bambini e i loro genitori
  • Ascoltare in profondità e praticare un contenimento empatico
  • Comprendere le conseguenze di un trauma non risolto in relazione al bonding e all’attaccamento
  • Identificare il lato di nascita
  • Imparare a differenziare tra un pianto che esprime un bisogno e un pianto che racconta e ricorda un vissuto (‘needs crying’ and ‘memory crying’)

Modulo 2: La nascita. Competenze diagnostiche che riguardano i quattro stadi della nascita, nel lavoro con gli infanti.

1-3 Giugno 2012

Questo modulo guarda alla nascita dalla prospettiva del bambino. I partecipanti impareranno a:

  • Identificare i pattern della nascita e il linguaggio attraverso cui i bambini cercano di raccontare la loro esperienza di nascita.
  • Supportare le storie di nascita con un’empatia accurata
  • Aiutare i genitori a comprendere ciò che i loro bimbi stanno esprimendo e supportare la risoluzione di shock e traumi che ancora sono presenti nel campo familiare.

Modulo 3 – Il Prenatale: competenze diagnostiche che riguardano le fasi che precedono la nascita, nel lavoro con i bambini.

28-30 settembre 2012

La visione medica della consapevolezza come un processo biochimico e bioelettrico del cervello, ha limitato profondamente la comprensione della vita prenatale. La ricerca nel campo della psicologia pre e perinatale rivela che la vita prenatale ha un impatto importante nel nostro senso del sé e del mondo. Questo modulo esplora il tema della “consapevolezza prenatale” e insegna a

  • Identificare i temi del prenatale così come vengono espressi nel Baby Body Language
  • Diventare consapevoli dell’esperienza cellulare espressa al livello dell’organismo
  • Diventare consapevoli delle dinamiche ombelicali nel campo di relazione della famiglia
  • Supportare, con empatia accurata, le storie che i bambini raccontano del loro periodo prenatale
  • Lavorare con gli shock e i traumi del prenatale all’interno del campo relazionale della famiglia

Modulo 4. La Nascita e dopo la Nascita

30th November – 2nd December 2012

Questo modulo si focalizza sulla transizione dal processo di nascita alla fase neonatale, e alle successive sfide dell’infanzia e dell’adolescenza. I traumi irrisolti riappaiono nei problemi di salute e di comportamento e sono spesso rinforzati dalla mancata consapevolezza che, all’origine di queste difficoltà, c’è un vissuto che risale alle primissime fasi della vita. In questo modulo i partecipanti apprenderanno:

  • A riconoscere e a lavorare con la ‘sindrome del primo respiro’ e i problemi di ignizione
  • Risolvere gli shock ombelicali
  • Capire l’importanza del periodo  ‘Womb of Spirit’
  • Identificare i periodi di transizione nell’infanzia che ristimolano e traumi precoci
  • Riconoscere e lavorare con il processo di creazione della ‘armatura’ nell’infanzia e nell’adolescenza e del suo impatto con la salute
  • Supportare i genitori a capire e lavorare con i traumi nei bambini più grandi e negli adolescenti

Il corso prevede lezioni, dimostrazioni di sessioni con i bambini e i loro genitori, gruppi di condivisione, esercizi esperienziali e lavoro sul lettino. Il focus del corso è aiutare l’operatore o il terapeuta ad approfondire la capacità di lavorare con i neonati, i bambini e gli adolescenti e i loro genitori. Il materiale del corso sottolinea l’importanza delle competenze pratiche, e anche delle conoscenze teoriche di cui un operatore ha bisogno per spiegare ai genitori il processo terapeutico.

Sede del corso: I seminari sono residenziali e si svolgono al Kushi Ling, centro di meditazione ad Arco di Trento

Per informazioni: Associazione Culturale In flow: tel. 339 8674911

scuolainflow@gmail.comwww.craniosacralebiodinamica.it