Le linee guida

La Formazione Craniosacrale

A chi è rivolta: i corsi sono rivolti a principianti e a figure professionali e in formazione nel campo delle “discipline somatiche”, ovvero di tutte le discipline concernenti il lavoro tramite il corpo.

L’iter formativo è quindi rivolto a:

· chi desidera intraprendere un percorso di auto-consapevolezza personale;
· chi desidera intraprendere per la prima volta un percorso formativo a fini professionali;
· chi desidera integrare la propria professionalità con un’arte di contatto percettivo profondo che facilita i naturali processi di auto-regolazione – medici, odontoiatri, fisioterapisti, osteopati, posturologi, chiropratici, naturopati, shiatzuka, riflessologi, massaggiatori, ostetriche, infermieri, estetiste, counselor, psicologi, operatori di discipline bionaturali e chiunque svolga una professione nel campo della cura del corpo, della salute e del benessere .

 

Durata: la formazione per diventare operatori craniosacrali ha una durata biennale o triennale, a seconda del programma di studi della scuola in cui si svolge. Il totale delle ore di formazione, suddiviso in ore di lezione frontali e ore di pratica, è stabilito di comune accordo con l’ACSI (Associazione Craniosacrale Italiana)

Nel programma sono previste:

  • lezioni teoriche in aula;
  • esercitazioni pratiche in aula con feedback di condivisione individuali e di gruppo;
  • esercitazioni pratiche da svolgere a casa;
  • sessioni di feedback con tutor e docenti;
  • progetti di ricerca e di studio per approfondire e integrare le metodologie di lavoro con il cliente.

 

Obiettivi: Durante il biennio-triennio di formazione l’operatore impara a sviluppare e a sintonizzare il proprio stato di presenza per accogliere l’individuo nella sua interezza. Acquisisce i requisiti teorici e pratici delle principali tecniche di trattamento che permettono di percepire i sottili messaggi del corpo. Impara ad interagire con il sistema del cliente nel rispetto dei reciproci confini, consapevole delle dinamiche che possono intercorrere. Acquisisce competenze rispetto alla valutazione dei possibili approcci al trattamento.

Tutto ciò attraverso:

  • Una conoscenza approfondita dell’anatomia e fisiologia del sistema craniosacrale e delle sue     applicazioni terapeutiche;
  • Una  comprensione esperienziale dei meccanismi di auto-guarigione del corpo;
  • Un percorso di auto-consapevolezza rispetto alla propria storia somato-emozionale;
  • Lo sviluppo di capacità pro-priocettive;
  • Un approccio integrato che implichi l’acquisizione di competenze per il trattamento della persona dal punto di vista fisico-strutturale e somato-emozionale .

Certificazione della formazione

Al termine della formazione sarà possibile iscriversi come Operatore Professionale Craniosacrale alla A.CS.I – Associazione CranioSacrale Italiana  (www.acsicraniosacrale.it). L’iscrizione prevede un totale di 700 ore di formazione. I nostri programmi sono compatibili con quelli del registro americano “CSTNA” , del registro inglese “RCST”, e del registro svizzero “Associazione Cranio Suisse” ( riconosciuto dal governo). I nostri programmi sono supervisionati dall’ EASE “European Association of Schools for Embodyment”.

Linee guida

La nostra scuola come scuola affiliata ad A.CS.I. garantisce che nel percorso formativo vengano soddisfatti i seguenti requisiti:

 

  • La formazione sarà di un minimo di 400 ore di insegnamento frontale in aula.
  • Le giornate di lezione saranno generalmente composte di 6‐8 ore di 60 minuti cadauna di lezione frontale, senza
    conteggiare le pause nel monte ore.
  • Saranno proposti argomenti di studio riguardante il craniosacrale e ricerche su temi affini per un impegno minimo
    di 250 ore di studio individuale.
  • Sarà richiesto agli studenti di svolgere e protocollare per iscritto un minimo di 50 sessioni di pratica, al di fuori
    delle giornate di lezione, comprese in queste 50 sessioni, lo studente presenterà una breve relazione/riflessione
    su un percorso di almeno 5 sessioni svolte con uno stesso cliente, ricevendo un feedback finale da parte del corpo
    docente.
  • Gli studenti dovranno ricevere non meno di 10 sessioni da operatori diplomati in craniosacrale al di fuori delle ore
    di lezione.
  • Un insegnante o un assistente riceveranno almeno 3 sessioni da parte di ogni studente durante la formazione per
    poi dare loro un feedback finale.
  • La scuola consegnerà il diploma che attesti la buona preparazione e l’attitudine a esercitare la pratica.
    craniosacrale alla condizione che tutti i punti richiesti siano stati rispettati e superati dai partecipanti.

 

Per il conseguimento del diploma sarà richiesto allo studente

  • Un progetto di studio (lavoro di diploma) scritto che dimostri le capacità di ricerca e applicazione sulla base delle
    conoscenze acquisite (es. un’elaborazione di esperienze personali o una ricerca concernente un tipo di
    problematica o disturbo)
  • Un esame scritto dove dovrà rispondere a una serie di domande inerenti al programma che si é svolto durante la
    formazione, entro un tempo prestabilito.
  • Un colloquio di valutazione delle conoscenze teorico/pratiche (es. un colloquio in cui si chiede una risposta a
    domande prestabilite)
  • Un esame pratico che consisterà in una sessione da dare a un assistente o a un docente.
  • Almeno l’80% di presenza alle lezioni teoriche/pratiche (in caso di assenze superiori ci deve essere l’impegno di
    recuperare le ore mancanti con tutorial integrativi)