L’organismo cristallino liquido

di Mae-Wan Ho
(tratto dal libro “The rainbow and the Worm. The physics of organism” ediz. World Scientific 1998-2002)

Le più sorprendenti scoperte scientifiche sono spesso fatte lontano dai titoli cubitali. Nel periodo in cui i media si preoccupavano della possibilità che ci potesse essere stata vita su Marte, sulla base di un’evidenza sottilissima, il biologo marino James Clegg pubblicò i risultati di quattro anni di lavoro accurato su un gamberetto di acqua salata l’Arteria, che sfida il significato stesso della vita…

Anche adesso, la maggior parte dei biologi considera ancora l’idea degli organ- ismi a cristalli liquidi come “misticismo”. Ma allora, pochissimi biologi conoscevano la fisica, e alcuni non avevano nemmeno sentito parlare di cristalli liquidi. Questa è la meraviglia del nostro sistema di educazione super-specializzato.

L’embrione iniziale fornisce un display a cristalli liquidi delle attività del suo pro- prio campo morfogenetico, più o meno nel modo in cui lo schermo di un com- puter riflette i cambiamenti sottostanti nel suo campo elettrico o magnetico. E questo può offrire un indizio ai processi concor- renti di determinazione del pattern.

Leggi articolo completo in formato pdf organismo-1