Una Odissea Osteopatica


Questo l’articolo pubblicato all’uscita del libro originale inglese nel 2015.
Nel 2018 esce l’edizione italiana, con queste premesse dell’editore:
In questo libro il Dottor Jealous (Jim) mette tutto se stesso, i suoi anni di ricerca e di amore per la nostra professione e per i nostri Maestri, le difficoltà incontrate, i casi clinici più significativi, le verità più nascoste e in un certo senso scomode alle nostre istituzioni.Pensiamo che possa essere apprezzato da chiunque sia alla ricerca della Salute, in se stesso e negli altri e che, in quanto Osteopati, possa rispecchiare la vita di ognuno di noi. * (vedi sotto)

Questo libro è progettato dalla Marea di James Jealous.

Non è solo formale la vicinanza delle dimensioni e della copertina con il primo libro di W.G. Sutherland.

Questo testo è e sarà una pietra miliare nel percorso, l’Odissea, di ricerca dell’Osteopatia nel campo della Biodinamica Craniosacrale. Il testo e le sue modalità espressive sono, per me, semplicemente geniali.

Nell’introduzione Jealous dice che la divisione e l’ordine degli argomenti che possono sembrare irrazionali, sono invece frutto della Spontaneità e sopratutto che “This book is designed by the Tide
Questo libro è progettato dalla Marea. 

La forma della scrittura si avvicina più alla poesia che alla prosa.

Come altro descrivere le intime qualità di ascolto di neutralità di percezione (sensing) che l’autore dice di aver appreso dopo 20 anni di pratica, 80.000 trattamenti e altri 10 anni per arrivare a quel punto di essere “guidato dalla Marea” 

Poesie e diario personale. Il libro inizia il primo gennaio e poi, giorno dopo giorno, elenca argomenti, citazioni temi, fino al 31 Dicembre un percorso di un anno. 

Trovo geniale questa modalità di organizzare temporalmente, una sorta di metaforico qui e ora, tutta la materia. Ciò permette di usare il libro in molti modi diversi. Poter leggere cosa scrive giorno per giorno, o nella data del mio compleanno, etc. E tutto ciò magicamente mi riempie di senso. 

Oggi, per esempio il 2 marzo  titola “LO SPAZIO TRA” (the space in between”)

e inizia con una citazione del Dr. Schooley, tratta da The Fulcrum, OCA Journal 1953. 

La citazione dice: “lo spazio tra gli atomi è pura energia Intelligente.. il fulcro di tutta la materia e delle sue funzioni permea tutto lo spazio dell’universo Infinito”. 

Segue il suo commento alla citazione che ricorda Still che diceva “La vita è una so-stanza (sub-stance) che riempie tutto lo spazio dell’universo” e vita dice JJ è l’interezza della creazione e la sua presenza tra, in mezzo a quella che appare come materia.

Se, seguendo questo pensiero quando entriamo nello spazio nel mezzo, la anatomia viene velata. Si trova un senso di spazio e … Creazione. 

Entra nelle pieghe, commisure (seams) tra l’anatomia e sarai nello Spazio. 

Lavora per sentire (sense) lo Spazio senza percepire (feeling) l’anatomia. Quello che succede, allora, è davvero notevole.
Estratto e tradotto dalla pagina 29 del libro.

Basta questa citazione per riflettere e o meditarci per l’intera giornata e forse più.

Il dono che Jealous ci ha fatto, dopo le decine di CD audio del sue lezioni e le trascrizioni delle conferenze e i pochi articoli disponibili è grande. Poter portare in tasca e consultare la poesia scritta, la riflessione quotidiana, la comunicazione riferita dai suoi maestri in relazioni private e o note a margine dei libri son tanto preziose quanto riescono a toccare il cuore. 

I hope it is an enjoyable task to use this book as a “friend” to be with you.” J.J.  scrive nella prefazione.

Grazie della gioia, amico.

Maderu

dal sito https://biodo-it.com/osteopatia-biodinamica/ 
leggiamo : 
La definizione di Osteopatia Biodinamica non deve trarre in inganno gli allievi di oggi. Non è volontà di Jim quella di creare una corrente contrapposta allʼOsteopatia tradizionale ma al contrario fornire un modello di insegnamento che possa riportare la nostra pratica ad un  lavoro più coerente con le Leggi della Natura e con quel Meccanismo Involontario che è alla base del Potenziale Terapeutico di autoguarigione.
Inevitabilmente questo modello, vista la sua efficacia e potenza si è propagato a macchia dʼolio uscendo dallʼambito Osteopatico offrendo a molti la possibilità di usufruirne e facendone quasi un fenomeno di moda ma perdendo fedeltà ed efficacia.
Come Osteopati dobbiamo essere fieri di appartenere a questo lignaggio e compiere ogni sforzo per ricollegarci allʼorigine rimanendo il più vicino possibile alla Fonte. In una scienza che, parafrasando Sutherland, non darà mai la possibilità a nessuno che la studia e la pratica di definirsi esperto, James evolve in continuazione la sua comprensione e la sua relazione con la Respirazione Primaria.
Molti concetti che si trovano su testi o in circolazione su siti internet sono obsoleti e limitanti la visione attuale del Dott. Jealous. Da qui lʼimportanza di appurare la fonte e la cronologia esatta degli scritti se si vuole intraprendere questo meraviglioso cammino  ricordando che per Still . . .