Spazio semantico delle emozioni

https://s3-us-west-1.amazonaws.com/vocs/map.html#

In questa pagina trovate e potete provare a riconoscere le emozioni, a comporle e a sentirle risuonare dentro e con quali tipologie di espressione facciale immaginate.

Una mappa di 24 tipi di emozione riconosciuti nelle esplosioni vocali documentate nel nostro primo studio, abbiamo estratto una libreria di 48 esplosioni vocali da situazioni emotive molto diverse.

Una breve traduzione di brani della ricerca

Le vocalizzazioni emotive sono centrali nella vita sociale umana.
Studi recenti hanno documentato che le persone riconoscono almeno 13 emozioni in brevi vocalizzazioni. Questa capacità emerge all’inizio dello sviluppo, è preservata in qualche forma attraverso le culture e informa il modo in cui le persone rispondono emotivamente alla musica. Ciò che è poco compreso è il modo in cui il riconoscimento delle emozioni dalla vocalizzazione è strutturato all’interno di quello che chiamiamo uno spazio semantico
È una specie di meraviglia anatomica il modo in cui gli esseri umani comunicano con la voce: la contrazione dei muscoli che circondano il diaframma produce raffiche di particelle d’aria che si trasformano in suono attraverso le vibrazioni delle corde vocali e escono dalla bocca, a seconda della posizione della mascella, la lingua e altri strumenti di controllo vocale, sotto forma di parole, risate, intonazione giocosa, pianto, toni sarcastici, sospiri, canzoni, urla trionfali, ringhi o maternità. 

In modi essenziali, la voce rende gli umani umani.
Studi recenti stanno riscontrando che la voce umana è un mezzo straordinariamente ricco e onnipresente della comunicazione delle emozioni.
Un secondo modo in cui gli esseri umani comunicano le emozioni nella voce è con esplosioni vocali, brevi suoni non linguistici che si verificano tra gli incidenti di linguaggio o in assenza di discorso. Gli esempi includono grida, sospiri, risate, strilli, ringhi, urla, ruggiti, ooh e ahh. Si ritiene che le esplosioni vocali siano antecedenti al linguaggio e abbiano precursori nei mammiferi: ad esempio, i primati emettono vocalizzazioni specifiche per i predatori, il cibo, l’affiliazione, la cura, il sesso e l’aggressività .
Come nella letteratura sulla prosodia emotiva, studi recenti hanno cercato di documentare la gamma di emozioni comunicate da esplosioni vocali.
La capacità di riconoscere gli scoppi vocali emerge dall’età di due anni (Wu, Muentener, & Schulz, 2017) ed è stata osservata in più di 14 culture, comprese due culture remote con un’influenza occidentale minima (Cordaro et al., 2016; Sauter, Eisner, Ekman, & Scott, 2010; ma vedi Gendron, Roberson, van der Vyver e Barrett, 2014).

La voce umana è un mezzo complesso di comunicazione emotiva che struttura riccamente le interazioni sociali. Studi recenti hanno compiuto progressi nella comprensione di quali emozioni sono riconosciute nella voce, come questa capacità emerge nello sviluppo e viene preservata attraverso le culture e parallelismi tra comunicazione emotiva nella voce e sentimenti indotti dalla musica.

Mappatura delle emozioni vocali in
30 categorie di emozioni e 13 scale affettive, producendo la più ampia gamma di vocalizzazioni legate alle emozioni studiate fino ad oggi.
Le esplosioni vocali sono più ricche e più sfumate di quanto si pensi normalmente, trasmettendo in modo affidabile 24 dimensioni di emozioni che possono essere concettualizzate in termini di categorie di emozioni.

COLLEGATI PER INCONTRO DAL VIVO 

14 GENNAIO 2020 – 20H  con Stefano Frediani

La salute attraverso la bocca, per una via oro-saluto-genica. La bocca funzionale

Affronteremo la bocca sotto l’aspetto “funzionale”  . Vedremo la bocca  al contempo come organo della sopravvivenza (cattura-prensione orale) e della relazione aggressione-difesa  e come organo dell’ espressione psico-affettiva (nonchè la via dell’espressione verbale) . Analizzeremo poi  singolarmente le funzioni orali (respirazione,deglutizione,masticazione e fonazione ) per poi analizzare attraverso queste il rapporto bocca-espressione “funzionale”  di salute.

INCONTRA I NOSTRI INSEGNANTI

Stefano Frediani

Medico-Chirurgo , Specialista in Odontostomatologia ed ha conseguito un Master Universitario in Posturologia Clinica ed uno in Osteopatia Posturale . Ha una formazione in Biodinamica Cranio Sacrale ed un diploma dell’European Register of Osteopathic Physician. Da oltre 30 anni si occupa della relazione tra l’apparato stomatognatico e l’aspetto corporeo globale